I miei primi otto anni come fotografo di matrimonio

Sono passati già otto anni da quando ho deciso di seguire il mio sogno nel cassetto, quello di fare della mia passione per la fotografia una vera professione…non è stato facile lasciare le sicurezze professionali dell’azienda di famiglia per dedicarmi a realizzare qualcosa di totalmente mio: diventare fotografo di matrimonio!

Grazie al prezioso supporto di mia moglie Sara e di quelli che in me hanno creduto fin da subito, eccomi qui, oggi,  a ricordare con alcune immagini significative, il percorso fatto in questi otto anni di crescita umana e professionale. Ho incontrato molte coppie meravigliose, con le quali ho stabilito da subito un rapporto di pura empatia e complicità, alla base delle mie fotografie, ho vissuto con ciascuno di loro emozioni, stupore e gioia, ho sentito intorno a me l’energia che solo chi ha la fortuna di essere circondato dall’amore e di poterlo immortalare può provare. Ho girato in lungo e in largo insieme ai miei sposi, con l’entusiasmo di un bambino che scopre il mondo o che, ogni volta, lo sa vedere con occhi nuovi.

Il mio grazie oggi va ad ognuno dei miei sposi, con i loro amici, mamme e papà, nonni e amici cari… mi hanno trasmesso un entusiasmo che è la mia forza per affrontare la vita con la carica giusta ogni giorno.

Grazie ancora a Sara che, con il suo amore, per prima ha creduto in me e ai miei figli che mi insegnano sempre a vedere le cose con innocenza e stupore.

Grazie alla mia famiglia, per non avermi mai tarpato le ali, anche quando il mio sogno era appena abbozzato.

Grazie a chi voluto incontrarmi e a chi lo farà, incuriosito dal mio lavoro o con la voglia di conoscermi.

Se i sogni son desideri, posso dire che i miei desideri si sono davvero avverati… grazie a tutti coloro che hanno contribuito a questo magico cammino ed a quelli che mi permetteranno di continuare a percorrerlo!

Buon cammino!