Nicola Tonolini fotografo nel chianti

Matrimonio nel Castello di Casole

Matrimonio nel Castello di Casole

Pensate alla campagna Toscana, nel cuore del Chianti, un paesaggio unico, morbide colline e distese di vigneti ed oliveti. Immaginate un piccolo borgo con un castello. Sentite la sensazione di un vento caldo che vi accarezza e che vi porta i profumi di quella campagna e aggiungeteci l’esplosione di colori, suoni e musiche dell’India. Tutto questo, e anche altro ancora, è stato il matrimonio indiano di Helena e Vivek, una coppia americana meravigliosa e solare che ha scelto di sposarsi in Italia nell’antico Castello di Casole.

Questo luogo magico, prezioso e raffinato mi ha permesso di creare un racconto fotografico in ambienti ampi, lussuosi e impeccabili. Il castello infatti è stato egregiamente ristrutturato, così come la tenuta in cui si colloca, mantenendo le strutture e i materiali originali, mentre gli interni sono stati modernizzati e resi assolutamente confortevoli e pregiati. La piscina si affaccia sul tipico paesaggio del Chianti da cui ho potuto ammirare il tramonto del sole proprio dietro Casole d’Elsa… un’emozione unica!

Circondano la tenuta vigneti meravigliosi da cui si ricavano vini esclusivi che sono serviti agli ospiti della tenuta. Un paesaggio rilassante e magnifico che insieme al castello ha fatto da cornice ai miei scatti e alla splendida festa che Helena e Vivek hanno pensato e donato ai loro ospiti.

La cerimonia induista, a cui non avevo mai assistito, si è svolta nell’anfiteatro del Castello di Casole, subito dopo il Baraat e dopo, ovviamente, l’arrivo della sposa. Il Baraat è una processione nuziale dedicata allo sposo che, su un cavallo bianco, raggiunge il luogo della cerimonia, circondato da parenti ed amici che danzano e festeggiano. La sposa, dopo aver curiosato emozionata dalla finestra della sua camera nascosta dietro ad una tenda, accompagnata dalla sorella, ha raggiunto lo sposo per l’inizio della cerimonia. Sono stati momenti molto emozionanti!

Numerosi rituali, gesti e simbologie, hanno fatto commuovere parenti ed amici (e anche me!), come il Kanyadaan, il momento iniziale della cerimonia, in cui il padre della sposa dona la figlia allo sposo, che promette di proteggerla per sempre.

Dopo la cerimonia gli sposi e i loro invitati hanno potuto rilassarsi assaporando l’aperitivo a bordo piscina, godendo del meraviglioso tramonto, e successivamente gustarsi una piacevolissima cena a base di piatti tipici indiani nel cortile del castello.

Il ricevimento è poi proseguito con balli scatenati, risate e tanta allegria fino a tarda notte!

Helena e Vivek… possiamo ripetere?

Ringrazio gli sposi per avermi permesso di pubblicare il loro matrimonio indiano nel Castello di Casole sul mio Blog.